Sponsorizzazioni

Züst & Bachmeier è orgogliosa di sostenere associazioni sportive, mostre e progetti speciali.

GYM ACRO TICINO

Züst & Bachmeier è sponsor ufficiale di Gym Acro Ticino.

Gym Acro Ticino è orientata all’educazione dei giovani a partire dall’età di 5 anni all’apprendimento della ginnastica acrobatica. La Gym Acro Ticino partecipa alla crescita e alla divulgazione della ginnastica acrobatica sia attraverso attività agonistica e promozionale, sia attraverso i corsi di avviamento. La Ginnastica Acrobatica contribuisce al miglioramento della conoscenza e padronanza del proprio corpo, alla formazione del carattere, allo sviluppo della concentrazione e ad una mentalità sportiva in cui costanza, grinta e spirito di gruppo premiano chiunque si accosti a questa disciplina.

Züst & Bachmeier sposa appieno questi obiettivi e per questo motivo sostiene gli atleti che hanno da poco concluso una brillante stagione.

Visita il sito: Gym Acro Ticino

Biennale dell'Immagine

BIENNALE DELL’IMMAGINE

Züst & Bachmeier è tra gli sponsor dell’undicesima edizione della Biennale dell’Immagine che si svolge dal 5 ottobre all’8 dicembre 2019 presso lo Spazio Officina di Chiasso.

Fotografi svizzeri e internazionali esplorano ed interpretano il tema CRASH. CRASH vuole raccontare un mondo fatto di contraddizioni, di posizioni opposte, di movimenti complessi, che si risolvono, inevitabilmente, in urto.

La Biennale si articola tra diverse location: lo Spazio Officina propone un viaggio tra gli scatti del fotografo ucraino Boris Mikhailov con la mostra intitolata “TEMPTATION OF DEATH”; la Sala Diego Chiesa in cui sono invece esposte le fotografie in bianco e nero del poliziotto e fotografo svizzero Arnold Odermatt precedentemente presentate con grande successo alla Biennale di Venezia nel 2001. Si prosegue con gli studenti di fotografia della rinomata ECAL – Ecole cantonale d’art di Losanna, che manifestano i loro sogni con una mostra all’aperto, in Piazza dei Colori (in Via Soave); Chiasso Culture in movimento partecipa alla Biennale dell’immagine con una creazione dell’artista svizzera Aline d’Auria che ha coinvolto alcuni cittadini immigrati a Chiasso dai paesi dell’Est Europa. Il m.a.x. Museo dedica invece la sua mostra al padre del cartellonismo pubblicitario italiano con un’esposizione dal titolo Marcello Dudovich (1878 – 1962) e la fotografia, un viaggio grafico nella pubblicità della prima metà del Novecento. La galleria Cons Arc apre i suoi spazi espositivi a Karin Borghouts, l’artista belga che ha dedicato la carriera all’esplorazione dell’ambiente architettonico, con uno stile che coniuga l’arte visiva e la fotografia.

Inoltre, per questa sua undicesima edizione, la Biennale dell’immagine collaborerà con Frequenze: un’iniziativa ideata per rafforzare l’economia di Chiasso e in particolare di Corso San Gottardo. Per l’occasione, gli spazi di Frequenze accoglieranno gallerie e associazioni d’arte in trasferta temporanea da tutto il Cantone.

Altre mostre sono in programma a Mendrisio, Ligornetto, Bruzella e in diversi comuni della Svizzera italiana: sono oltre 20 spazi espositivi, pubblici e privati, ognuno con una prospettiva diversa e originale sul tema CRASH. Un interessante cartellone di incontri, proiezioni e seminari accompagna il programma espositivo.

Sul sito www.biennaleimmagine.ch tutti i dettagli del programma.

Züst & Bachmeier è orgogliosa di sostenere le iniziative sul nostro territorio ticinese attraverso la sponsorizzazione all’Associazione Biennale dell’immagine – Abi che si prefigge di diffondere la cultura della fotografia, delle arti e dei media contemporanei quali strumenti di lettura della realtà.

MASTER OF ARTS FOUNDATION – BODY DIVERSITY CONTEST

Züst & Bachmeier è tra gli sponsor del contest indetto da MOA – Master of Arts Foundation in occasione di Pitti Uomo 2019, dal titolo “Body Diversity”.

Il contest Body Diversity si è posto come scopo selezionare e premiare opere d’arte in forma digitale che siano espressione di nuove e originali interpretazioni del corpo umano, attraverso la realizzazione di una grafica, una fotografia o un’opera digitale.

Il concorso, aperto ai giovani artisti europei di età inferiore ai 30 anni, ha ricevuto un ampio consenso e le opere giunte per la selezione provengono da tutti i Paesi dell’Unione Europea. La giuria composta dalla giornalista Laura Antonini, dal direttore di ThePLAYERS Simone Gismondi, da Luca Rizzi direttore di Pitti Tutorship e dai fotografi Settimio Benedusi e Matteo Montanari ha decretato come vincitrice l’opera di Asia Sbrugnera che è stata premiata con una borsa di studio di € 8.000 lo scorso 12 giugno a Firenze.

Züst & Bachmeier condivide appieno la filosofia di Master of Arts che si riassume nel loro motto: Art brings us together.

Tutti i dettagli sul sito della Fondazione: www.moaconceptfoundation.com/body-diversity-contest

MOSTRA “SPLENDORI DEL SETTECENTO SUL LAGO DI COMO: VILLA CARLOTTA E I MARCHESI CLERICI” PRESSO VILLA CARLOTTA, TREMEZZINA

Züst & Bachmeier è sponsor tecnico della mostra “Splendori del Settecento sul Lago di Como: Villa Carlotta e i Marchesi Clerici” aperta dal 22 giugno al 3 novembre 2019. L’Ente Villa Carlotta prosegue il percorso di riscoperta della propria storia focalizzando l’attenzione sulle sue origini. L’esposizione ruota attorno a un nucleo di dipinti barocchi che fin dall’origine appartenevano al patrimonio della villa e rappresentano la più importante testimonianza superstite sul lago di Como del gusto e della committenza artistica dei Clerici.

Züst & Bachmeier è orgogliosa di sostenere le iniziative del territorio e poter collaborare con un ente come Villa Carlotta, di grande prestigio.

Visita il sito: Villa Carlotta

MAX MUSEO – CHIASSO

Züst & Bachmeier è tra gli amici sostenitori del m.a.x. museo di Chiasso, a pochi metri dalla nostra sede.

Il m.a.x. museo, inaugurato il 12 novembre 2005 su iniziativa della Fondazione Max Huber-Kono di Chiasso, dal 2010 è divenuto un’istituzione pubblica del Comune di Chiasso.

La missione del m.a.x. museo è quella di divulgare la conoscenza della grafica, del design, della fotografia e della comunicazione visiva contemporanea.

Col termine di “grafica” s’intende il settore della produzione artistica orientato alla progettazione e alla realizzazione di prodotti di comunicazione visiva e, in particolare, il graphic design (progettazione grafica) e la grafica d’arte (o grafica storica).

L’aspirazione del m.a.x. museo è quella di costituire un ponte tra il passato e le nuove generazioni di grafici e di designer.

Visita il sito: m.a.x. museo